Vaccinazioni Zanzibar. Anti Malaria
e altri consigli per la salute in viaggio

Quali sono a Zanzibar le vaccinazioni consigliate e quelle obbligatorie? Innanzitutto dobbiamo avvisarvi che Zanzibar è un’isola in cui sono presenti malattie con conseguenze piuttosto gravi per la salute quali malaria, colera, tifo, epatiti virali, tetano, aids.. E un altro fatto certo è che non c’è un’assistenza sanitaria di alto livello a causa della carenza di strutture mediche specializzate. Questo non vuol dire che dobbiamo escludere Zanzibar dalle nostre mete di viaggio.

Semplicemente occorre prendere precauzioni e adottare norme comportamentali adeguate per evitare ogni tipo di rischio malaria o altre malattie. Vaccinazioni o no bisogna comunque fare una distinzione tra i rischi minori che si incorrono nelle zone turistiche della costa rispetto ai rischi maggiori che potrebbero riguardare le zone interne della Tanzania. Vi riportiamo quindi i migliori consigli che possiamo darvi in seguito alla nostra esperienza di vita sull’isola.

Vaccinazioni Zanzibar obbligatorie

Partiamo dicendo che l’unica vaccinazione obbligatoria per Zanzibar è quella contro la febbre gialla, ma solo se si proviene da zone infette. Non è il caso dell’Italia. Occorrerà mostrare il certificato dell’avvenuta vaccinazione in aereoporto se ad esempio abbiamo effettuato un viaggio in Kenia nel periodo in corso.

Vaccinazioni consigliate

Il vostro medico o gli uffici sanitari competenti potranno consigliarvi sulle vaccinazioni facoltative da effettuare prima di partire per Zanzibar.  Sicuramente possiamo segnalare che la tendenza è un pò allarmistica di solito. Ciò significa che tenderanno a farvi fare un “anti tutto” per evitare rischi perchè è giusto che a livello sanitario vi mettano al corrente di ciò che andrebbe fatto. E’ anche vero che però potrete fare voi soggettive valutazioni per decidere cosa sì e cosa no.

pericolo malaria zanzibar img

Zanzibar e Malaria

A Zanzibar la malaria c’è e una percentuale di rischio di contrarla esiste. Bisogna però tenere conto che il rischio è minimo sulla costa e nei periodi più secchi. Diventa più elevato se si visita il paese durante la stagione delle grandi piogge. Il maggior pericolo di malaria si verifica se avete in programma un safari in Tanzania. Sulla costa ci sono mesi in cui di zanzare non ne vedrete in giro una!
Sta a voi quindi la scelta di proteggervi a livello chimico oppure protegervi evitando al massimo le punture.

Attualmente non esistono vaccini contro la malaria a Zanzibar, quindi la profilassi antimalarica consiste in una terapia antibiotica specifica da iniziare prima del viaggio (i più noti sono il Malarone e il Lariam).

Per nostra esperienza a contatto con molti turisti la problematica legata alla profilassi è il fatto che è spesso mal tollerata e può portare ad una serie di controindicazioni. Fatevele descrivere dal vostro medico per fare un’ attenta valutazione con lui.

zanzibar malaria img

Alcuni farmaci da mettere in valigia

Ecco alcune idee di farmaci che conviene portarsi dietro per ogni evenienza:

• Antibiotici generici
• Antidiarroici
• Antispasmici
• Analgesici (ad esempio aspirina)
• Farmaci contro il mal di mare (se avete in programma qualche escursione in barca)
• Crema solare protezione alta
• Pomata per ustioni e per punture di insetti
• Disinfettante
• Cerotti e garze sterili
• Termometro, forbici e pinzette (potrebbero venir utili per togliere qualche ago di riccio)
• Repellenti per insetti

CONSIGLI UTILI PER EVITARE PROBLEMI DI SALUTE

SOPRATTUTTO SE SE NON SI FANNO VACCINAZIONI

  • PROTEZIONE ZANZARE

    Indossare abiti leggeri evitando di lasciare zone del corpo scoperte in particolare al tramonto e la sera o all’alba. Utilizzare repellenti antizanzare. Dormire con le apposite tende zanzariere avvolte intorno al letto.

  • Igiene

    Lavatevi spesso le mani per ridurre la carica batterica con cui entrate a contatto. Sembrerà banale ma tante infezioni si prendono proprio così.

  • Cibi sì e cibi no

    Proprio perchè le condizioni igieniche non sono un granchè neanche nelle migliori strutture, sconsigliamo vivamente di mangiare cibi crudi, sia carne che pesce. Sbucciate sempre la frutta. Evitate di bere il latte di cocco caldo se andate a fare il giro delle spezie. Preferite bevande fresche a bevande con ghiaccio. Non lasciatevi tentare dalle bancarelle di spiedini locali. Aimè non abbiamo stomaci pronti!

  • Cura a base di fermenti

    Per rinforzare la flora batterica e le difese immunitarie consigliamo di assumere fermenti lattici regolarmente, la settimana prima e durante il soggiorno a Zanzibar. Non curano in caso di infezioni ma danno una mano a prevenire.

  • ATTENTI AL SOLE

    Abbiamo visto bruciarsi anche le pelli più scure! Vi consigliamo quindi di utilizzare sempre correttamente le creme solari protettive. Bisogna ricordarsi che ci si trova in una zona vicino all’equatore dove il sole è ben più forte rispetto a quello che siamo abituati a prendere in Italia. Anche in una giornata coperta vi assicuriamo che è possibile bruciarsi, soprattutto i primi giorni di vacanza. Per bruciarsi non si intende solo il classico rossore. Una bruciatura forte può costringere a letto con febbre alta quindi… non abbiate fretta di prendere colore.

  • OCCHIO AI RICCI

    Miraccomando, quando entrate in acqua guardate sempre per terra. I ricci sono tanti e nascosti. Basta una distrazione per trovarsene uno sotto il piede. Dovesse capitare disinfettate e togliete i pungiglioni con una pinzetta. I masai solitamente si prestano a dare una mano in questo utilizzando della papaia, che sempra essere un buon rimedio naturale.

PROBLEMI DI DISSENTERIA

Abbiamo parlato delle vaccinazioni per Zanzibar. Ora affrontiamo uno degli inconvenienti più frequenti.
Come in ogni paese con scarse norme igieniche il problema della diarrea del viaggiatore è sempre dietro l’angolo. Un pò i batteri, un pò lo sbalzo climatico… e chi più ne ha più ne metta.. Fatto sta che possono capitare i classici disturbi da corsetta al bagno.
In casi meno fortunati può capitare di contrarre invece qualche virus intestinale più tosto che stende a letto con febbre accompagnata da vomito e dissenteria. Bere tanta acqua e prendere i corretti farmaci può aiutare a debellare il problema in tempi brevi. Solitamente questi fenomeni hanno durata di 2 giorni. Debilitano un pò ma poi si può riprendere a godersi la vacanza!

NUMERI UTILI

A Stone Town trovate tutte le sedi delle banche che dispongono di Bancomat nel caso dobbiate prelevare del contante.

A Zanzibar ha sede il consolato italiano che fa capo all’Ambasciata di Dar es Salaam.
I numeri di riferimento dei corrispondenti sono i seguenti:

Sig. Stefano Totisco
Tel per Consolare ed emergenze: +255 777 116664 o +255 788 116664
E mail: stefanototisco@gmail.com

Sig. Giorgio Scudu
Tel.  per Consolare ed emergenze: +255 784 342601
E mail: manager@dongweclub.co.tz

pericolo ricci zanzibar img

Potrebbe interessarti anche:

 

La stagione migliore per andare a Zanzibar

mini slide periodi

Scopri qual’è il periodo migliore per una vacanza a Zanzibar: i periodi delle piogge, le temperature, i giorni di sole..

10 escursioni da non perdere!

vacanza zanzibar home

Le migliori escursioni da fare a Zanzibar e i nostri consigli per organizzarle al meglio.

Cose assolutamente da sapere!

isola di zanzibar img

Come usare internet e telefono, moneta, fuso orario, sicurezza, maree e molto altro.

Dubbi? Chiedi e ti risponderemo!

8
Lascia un commento

avatar
  Iscriviti  
Notificami
Bruno
Bruno

Salve, volevo sapere se il vaccino per la febbre gialla è obbligatorio dovendo fare uno scalo di 10 ore a Nairobi. Essendo uno scalo in notturna non usciremo dalla zona transiti dell’aeroporto.
Grazie in anticipo per l’aiuto.

Carlotta
Carlotta

Viaggiando con due bimbe di 5 anni non abbiamo compreso a fondo quali vaccini fare. In Asl non sono stati sufficientemente chiari. Grazie anticipatamente per l’aiuto

atos vinasi
atos vinasi

Ciao a tutti volevo sapere se è possibile portare una canna da pesca e pescare?grazie attendo risposta

Paolo
Paolo

Carissimi! Ci siamo sentiti prima di partire dall’Italia. E devo dire che siete stati utilissimi nell’aiutarmi a capire cosa mettere in valigia e quali accortezze sanitarie avere dato che viaggiavo in famiglia con 1 figlio di 9 anni. Mi avete rassicurato su rischi dovuti a disinformazione, ed invece preparato ai pochi rischi che una vacanza a Zanzibar può creare. Mi sono salvato il vostro sito sulla schermata Home, ed è stato come avervi in vacanza con me. Quindi: sito utilissimo, persone disponibili, vacanza indimenticabile. Grazie. Grazie. Grazie. Paolo from Padova with love…